Olympus OM-D la futura 4/3 sulla grande onda del Vintage

Posted on gennaio 19, 2012

0


Olympus-OM-1

comparativa dei sensori

comparativa dei sensori

E’ da poco nota la notizia che Olympus varerà una nuova macchina fotografica digitale in formato 4/3 mantenendo quelli che sono stati i canoni estetici della vecchia serie OM, in passato tanto apprezzata da professionisti di vecchia data e non. Ora, i presupposti e la tecnologia posseduta da Olympus per fare fin da subito un prodotto di successo ci sono tutti, anche considerando che può già disporre dell’esperienza commerciale di prodotti quali la sua serie PEN E-P3 ma ancor di più di quella dei suoi concorrenti. Parlo di prodotti come la Fujifilm x100, la Fujifilm X-Pro1, la Leica M9-P, la Panasonic Lumix GX1… insomma di quel segmento di mercato Mirrorless rinvigorito dal ritorno alle vecchie linee che hanno fatto la storia della fotografia, ampliandole però al mondo digitale e dotandole di indubbia trasportabilità, soprattutto se paragonate (come erroneamente si tende a fare) al mondo Reflex. La data di rilascio è prevista dai rumors per l’8 Febbraio (anche se qualcuno parla di 4-5 marzo), pertanto sono in attesa di vedere cosa vorrà proporre Olympus  in un momento così difficile dato che deve riscattare le voci sui presunti legami con la Yakuza.

Olympus PEN E-P3

Olympus PEN E-P3

Le poche cose certe che è dato sapere sono il formato del sensore (4/3) già molto gettonato in casa Olympus e il fatto che sarà ad obiettivi intercambiabili, quindi niente di simile alla X100 semmai alla X-pro1 ma con maggiore portabilità.Probabilmente dotata di viewfinder digitale e non ottico avrà dalla sua la tecnologia di messa a fuoco piezoelettrica Olympus che tanto ha fatto parlare di se precedentemente oltre al sistema di pulizia del sensore particolarmente efficace.

Riassumendo quello che pare certo è quanto segue:

  • Spaccato della E-P3

    Spaccato della E-P3

    sensore micro quattro terzi da 16 megapixel ( lo stesso della G3 e GX1?)

  • aspetto simile alla vecchia serie OM di Olympus
  • mirino elettronico da 1.44 milioni di pixel
  • nuovo sistema di stabilizzazione integrato nel corpo macchina
  • nuovo sistema di messa a fuoco (sono curiosi di vedere se è sempre piezoelettrico)
  • corpo in lega di magnesio probabilmente isolato da polvere e schizzi d’acqua
  • peso di 425 gr e larghezza di 121mm
A questo punto non resta che stare a vedere se i rumors rispecchieranno l’attesa o se, come sovente accade, avremmo qualche sorpresa in meno.